Il mercato wearable ha subito una frenata a causa dell’emergenza coronavirus, come accaduto del resto a tanti settori. Eppure tanti fattori ci suggeriscono come la pandemia in corso possa, in ottica futura, regalare a smartwatch, smartband e fitness tracker un ruolo quanto mai centrale nella nostra vita.

Metal Wellness, una startup innovativa con sede a Bari ha lanciato un particolare braccialetto smart chiamato Labby Light.

Basato su tecnologia proprietaria, è capace di aiutare a contenere i contagi da coronavirus in quanto rende “automatico” il distanziamento sociale. Grazie a un LED e un sistema di vibrazione, segnala a chi lo indossa il mancato rispetto della distanza minima di sicurezza dalle altre persone. Nel caso di positività al tampone, è in grado di ricostruire gli spostamenti del soggetto infettato.

Le previsioni di mercato ci dicono che questa fame d’informazione attorno alla propria salute non si esaurirà con la fine dell’emergenza coronavirus. Anche perché alcune abitudini che abbiamo dovuto modificare in questi mesi, non è detto che possano necessariamente tornare come prima dopo che ci saremo lasciati alle spalle tutto questo.

Articolo completo link